Skip to content

Pettirosso europeo

All’interno della famiglia degli uccelli, ce ne sono alcuni che si distinguono per il loro carattere audace e curioso, oltre ad avere una bella canzone quando sono vicini alla gente. E questi sono, senza dubbio, i peteirrojos europei.

Cos’è un pettirosso?

È conosciuto con il nome scientifico di erithacus rubecula e fa parte della famiglia dei miscicapidae. È ampiamente distribuito in tutta Europa , in particolare nella parte meridionale e occidentale del continente, abitando l’area tutto l’anno fino a quando migra verso nord e nord-est dell’Africa nei mesi invernali.

Verso la metà del diciannovesimo secolo fu fatto un tentativo di introdurre questa specie in Australia e in altre aree, liberandole sulla terra, ma non ci fu fortuna poiché non potevano adattarsi al nuovo ambiente.

E come è?

Quando è adulto, misura circa 13 cm e pesa circa 22 grammi. Il maschio e la femmina sono simili, quindi l’unico modo per differenziare il sesso di entrambe le copie sarebbe attraverso un test del DNA.

Le sue penne sono arancioni sul viso e sul petto, con un bordo grigio bluastro ai lati del collo e del torace. Le parti superiori sono marroni, mentre la pancia è biancastra. Le sue gambe e i suoi piedi sono marroni. Il becco e gli occhi hanno un colore nero. Gli esemplari più giovani non hanno il colore arancione e quelli da masticare sono di colore marrone scuro con macchie arancioni che appaiono gradualmente sul petto e sul viso.

Si distingue nove sottospecie:

  • Erithacus rubecula balcanicus: ciò che risiede nella penisola balcanica e nella Turchia occidentale.
  • Erithacus rubecula hyrcanus: che vive nel Caucaso meridionale e nel nord dell’Iran.
  • Erithacus rubecula melophilus: trovato nelle isole britanniche e in Scandinavia.
  • Erithacus rubecula rubecula: la specie nominale, che si trova nell’Europa occidentale, nel nord-ovest del Marocco, nelle Azzorre, a Madeira e nelle isole Canarie, sulle isole di El Hierro, La Palma e La Gomera.
  • Erithacus rubecula superbus: che risiede sull’isola di Tenerife nelle isole Canarie.
  • Erithacus rubecula marionaie: puoi trovare le isole di Gran Canaria.
  • Erithacus rubecula tataricus: risiede in Siberia occidentale.
  • Erithacus rubecula valens: questa sottospecie si trova nella penisola della Crimea.
  • Erithacus rubecula witherbyi: vive nel sud della Spagna, a nord-est del Marocco, in Algeria, in Tunisia, in Corsica e in Sardegna.

Le uniche differenze tra la sottospecie e il nominale , è la quantità di arancia nel tuo corpo. I più famosi, e sono più distinti, sono le sottospecie che vivono nelle isole Canarie, poiché mancano completamente il colore arancione, hanno un anello bianco e il loro ventre è completamente bianco.

Fatti più interessanti su questo uccello?

È una specie diurna, ma non è raro vederla cacciare insetti nelle notti di luna o nelle aree di luce artificiale. La loro dieta è composta da invertebrati terrestri, come ragni, vermi e piccoli insetti. Durante i mesi autunnali e invernali, aggiunge altri invertebrati alla sua dieta, così come bacche e piccoli frutti. Puoi anche nutrirti di semi che sono stati collocati in mangiatoie per uccelli.

A differenza di altre specie di uccelli, è abbastanza abituato agli umani, e non è raro che si avvicini quando qualcuno sta rimuovendo la terra, perché possono catturare vermi e altre prede che possono apparire. In paesi come l’Inghilterra, questo uccello è considerato un amico del giardiniere? e non è infastidito quando questo funziona sulla terra. Non è insolito per loro venire a mangiare sia per mano di alcune persone, specialmente per le specie che vivono nei parchi e nei giardini.

I maschi sono piuttosto territoriali. Sebbene di regola siano animali abbastanza calmi e amichevoli, diventano molto aggressivi quando un altro cerca di accedere al loro territorio. Molte volte, le lotte tra i maschi per controllare un territorio finiscono con la morte di alcuni di loro. Il 10% delle morti di robin adulti è dovuto a lotte su un territorio.

Il pettirosso europeo ha una grande varietà di siti di nidificazione, purché abbia un buco o una depressione in cui può costruire il suo nido. Costruiscono i loro nidi con muschio, foglie ed erba e li coprono con erba, capelli e piume. Durante la stagione riproduttiva, per tutto marzo / aprile fino al mese di agosto o settembre, hanno messo da due a tre serie di cinque o sei uova. Queste uova hanno un colore crema con macchie bruno-rossastre.

La femmina è quella che si occupa dell’incubazione. Mentre la femmina è impegnata nell’incubazione del secondo set, il maschio è responsabile dell’alimentazione del giovane del primo. Il periodo di incubazione dura due settimane, lo stesso che i pulcini prendono per lasciare il nido per la prima volta.