Skip to content
Uccelli Esotici

Tucano

Tucano
Di aspetto fisico il tucano non ha nulla che possa dispiacere. Quei colori così intensi e quel corpo così robusto e perché non dirlo, paffuto.
Con le piume allungate sulla coda, questo uccello esotico passerà senza dubbio inosservato.

Qui troverai le informazioni più complete sul tucano che esiste. Parleremo delle sue caratteristiche, comportamento, tipi di tucani, cura e allevamento e molte altre curiosità. Benvenuto!

Tipi di tucani

Cosa si sa dei tucani?

I tucani sono  meglio conosciuti come ranfastidae (o Ramphastidae) , sebbene siano conosciuti anche in alcuni posti come diotteri o diostedé. Ha  sei diversi generi in cui si differenziano in totale 42 specie di tucani.

Dove vive il Tucano

Sono ampiamente distribuiti nelle Americhe, dal Messico all’Argentina. L’habitat normale del tucano si trova nelle foreste umide tropicali di bassa quota, anche se ci sono alcune specie che vivono in ambienti più temperati, come le catene montuose o le altitudini che possono raggiungere fino a 3.000 metri sul livello del mare.

Alcune delle specie sono in pericolo di estinzione a causa dell’attività umana, quindi avere un tucano a casa può essere un po ‘complicato.

Caratteristiche del Tucano

Ora approfondiremo le caratteristiche più importanti dei tucani. Resta sintonizzato se vuoi conoscere tutte le curiosità su questi uccelli straordinari e colorati.

¿ Quanto sono grandi i tucani e la loro anatomia?

Come sapete, ci sono diversi tipi diversi di tucani di cui esiste una varietà di dimensioni diverse che hanno questi
misura circa 330 e 70 cm di lunghezza, di peso compreso tra 100 e 700 grammi.

Il massimo di queste dimensioni e peso può essere concesso ad uno dei tucani più grandi di tutte le specie esistenti.
all’interno della famiglia, il cosiddetto tucan toco e a differenza di questo il più piccolo e leggero è il tucancito verde, essendo questo
l’ultima davvero carina.

E che non è considerato un uccello di grande apertura alare, ma che si distingue sopra il resto, i suoi colori preziosi e le sue enormi dimensioni.
pico lo rende un uccello esotico tropicale esotico davvero prezioso e inconfondibile.

¿ Di che colore sono i tucani e i loro becchi?

Il colore del corpo dei tucani di solito il colore predominante in tutto il loro piumaggio è il nero e nella zona anteriore, il
del suo petto ha una sorta di macchie gialle, blu o bianche ricoperte da una striscia arancione, questo varia
a seconda della razza.

Ed ora come per il becco, è davvero sublime, non ha eguali, estremamente esotico e attraente, il becco dei tucani ha
come molti colori come l’arcobaleno rendendo l’unica cosa veramente bella, lunga e leggera, perché anche se non sembra così ancora di avere quelle
dimensioni in realtà non pesa praticamente nulla.

I becchi del tucano hanno confuso diversi ricercatori di questo tipo di uccelli nel corso degli anni, facendo loro credere che
potrebbe essere considerato un uccello carnivoro. La sua dimensione prominente con un aspetto molto forte e con alcuni denti che
allo stesso modo che hanno seghe sui loro becchi li hanno portati a credere che si nutrono di tutto tranne che di frutta.

All’interno dei voluminosi becchi è presente una lingua estremamente lunga che raggiunge i 15 centimetri di lunghezza.
lunghezza con forma appiattita e rifinita in punta.

¿ Quanto è speciale il tuo apparato digerente?

Parlando di buches nella sezione precedente siamo venuti a prendere questa sezione all’interno delle caratteristiche più essenziali
per differenziare questo uccello dai bellissimi colori.
Non ne hanno. Non hanno raccolto.

È un tratto molto caratteristico dei colori belli poiché è delle cose che non possiedono una delle cose che non possiedono una di tra
tutte le specie di uccelli che abitano il regno animale.

E ‘un fattore da mangiare, come dobbiamo essere consapevoli che non possono differire per la mente tutti i tipi di semi possono raggiungere
fare il desiderio di Internet, quindi è necessario essere estremamente attenti se si è responsabili per l’alimentazione.

Come è il tucano?

Oltre ad essere un grande uccello di movimento lento e di lunga vita, ci sono due cose che mettono in risalto soprattutto il tucano del resto degli uccelli: il primo sono le sue piume con colori e sorprendente, e poi il becco, grande. 

Possono misurare fino a 65 centimetri , anche se ci sono  alcune specie che raggiungono solo 25? 30 centimetriIl becco ha una lunghezza approssimativa di 20 centimetri.  Il suo peso varia da  130 a 680 grammi .

Hanno un tronco lungo, che può raggiungere fino a 14 centimetri, stretto e rifinito in punta . Le ali sono piccole, con una coda quadrata che ha una grande facilità di movimento dall’alto verso il basso. I suoi occhi sono circondati da una pelle dai colori vivaci. Sono uccelli con il senso della vista più sviluppato.

Le gambe sono corte e forti, il che consente loro di camminare senza problemi nonostante il peso del grande becco e con cui possono essere trattenuti e mossi dai rami.

Non presentano dimorfismo sessuale , quindi è difficile distinguere tra maschio e femmina. Anche se, secondo gli esperti,  le femmine hanno un becco leggermente più piccolo e dritto rispetto al maschio.

Quanto può vivere un tucano?

Anche se ci sono diverse specie, tutte sembrano condividere la stessa aspettativa di vita:  20 anni , anche se ci sono alcuni esemplari che lo hanno superato, ma quasi nessuno raggiunge i 30 anni.

Tuttavia, sebbene la loro dieta non sia affatto complicata  quando vivono in cattività, di solito non superano i 18 anni di vita  perché si ammalano di emocromatosi da una forte dieta di ferro invece dei frutti di cui hanno bisogno per vivere.

Com’è il comportamento di un Tucano?

Non ci sono molti esseri umani che scelgono di avere un tucano a casa, nonostante la grande fama che ha. È un uccello sedentario, che  vive in una singola area quasi tutta la sua vita  (pochi sono quelli che migrano alla ricerca di un altro posto), ciò che lo rende si adatta molto bene alla zona in cui vive dalla sua nascita.

Anche se non è un uccello che presenta molti problemi per essere in contatto umano, se viene catturato quando è stato rilasciato non sarebbe affatto strano che sia diventato violento. I tucani sono molto  affettuosi e affabili quando hanno già una relazione con il loro essere umano e molto di più con altri uccelli. Come regola generale, di solito non vanno d’accordo con altri volatili che si trovano nella stessa gabbia, quindi è meglio metterlo da parte.

Voglio avere un Tucano, ma è legale?

È una buona domanda La morale dice che è illegale avere un tucano come animale domestico e  in alcuni paesi è punibile con una multa o carcere , che vieta la vendita, il possesso dell’animale o la riproduzione perché è in pericolo di estinzione.

Quindi, come mai ci sono persone che hanno un tucano? In realtà,  l’unico modo per ottenerne uno , e quindi godere della compagnia di questo fantastico uccello,  sarebbe avere un certificato di base ecologico, rispettando la CITES concordata sul trasporto e l’origine.  Tuttavia, questo richiede avere un sacco di terra in casa o ottenere un permesso speciale per averlo a casa, qualcosa che accade raramente, ma non è impossibile poiché ci sono pochissimi che credono che questo animale debba vivere in una gabbia.

Ho il permesso di avere un tucano, ora, cosa devo sapere?

A differenza di un pappagallo o di un parrocchetto, il tucano è un uccello che ha bisogno di un tipo molto speciale di gabbia e grande. La cosa migliore sarebbe comprare una gabbia larga 3 metri, profonda 3 e alta 4 metri in modo da avere abbastanza spazio per muoversi . Ma se non è il caso, con una gabbia di dimensioni medie sarà sufficiente. D’altra parte, la forma deve essere quadrata o rettangolare, per evitare di causare stress psicologico all’uccello. La separazione tra le barre non dovrebbe essere superiore a 2 centimetri, per evitare che si possa mettere il picco tra le barre e rimanere bloccati.

Ricorda che è un uccello abituato a vivere nelle foreste, quindi la grande gabbia è così importante, perché puoi mettere rami o alberi che possono muoversi e non sentirsi fuori dal loro habitat. A loro piace camminare da un ramo all’altro. Ma se si tratta di una piccola specie, in questo caso con un appendino potrebbe valere la pena fintanto che sono fatti di legno naturale in modo che gli artigli delle gambe possano essere affilati.

La cosa più importante in una gabbia per un tucano è che  è resistente . Il becco del Tucano è piuttosto acuto e tagliente, che a loro piace affinare sui rami o sui tronchi degli alberi. Se la gabbia è fatta di materiale di scarsa qualità, come la plastica, in un paio di giorni le barre saranno rotte. Quindi deve essere qualcosa di abbastanza resistente, come l’acciaio inossidabile, che è anche molto più facile da pulire.

A differenza di altri animali,  il tucano di solito non è un uccello a cui piace giocare così tanto , ma non capita di avere il giocattolo strano, come le corde o un giocattolo di gomma che può essere intrattenuto nella sua gabbia.

È meglio che l’alimentatore e il canale di colata siano rimovibili o agganciati all’esterno, in questo modo eviti di creare una via di fuga nella quale potresti rimanere bloccato e morire.

Se l’ho estratto dalla gabbia, è buono?

Non c’è niente per fermare il tucano fuori dalla gabbia. Solo che, dato che è illegale tagliare le penne in modo che non possano volare, dobbiamo prestare particolare attenzione con le finestre aperte.

Tuttavia, quando questo uccello ha vissuto in cattività e la gabbia è all’esterno , raramente scappano per esplorare il mondo  poiché il luogo in cui vivono per la prima volta è ciò che considereranno la loro casa, che non devi preoccuparti delle perdite quando la lasci volare libera.

Di solito non hanno problemi relativi ad animali come cani e gatti , ma devi stare attento con il carattere di questi, perché se si sentono minacciati, non sarebbe strano che proveranno ad attaccarli usando il loro becco.

Dove posizionare la gabbia di un tucano

Poiché la gabbia deve essere di dimensioni così grandi, potrebbe essere difficile per te trovare un posto nella casa in cui collocarlo. Il più consigliabile, a meno che tu non abbia una grande casa,  sarebbe di metterlo all’esterno , in modo che il tucano sia più abituato alla vita fuori.

Nonostante sia un uccello che si abitua al suo ambiente molto presto, la temperatura più  raccomandata per lui è tra i 18? 28 gradi,  con un’umidità compresa tra il 60 e l’85%. Sebbene tu possa acclimatare ad altri tipi di tempo senza molti problemi.

Se hai intenzione di averlo a casa, la posizione della gabbia non è molto diversa da quella di altri uccelli, rispettando alcune regole:

  • Posizionalo all’altezza dei tuoi occhi, in modo che il Tucano non si senta oppresso per essere molto basso o potente per essere sopra il tuo campo visivo.
  • Due delle pareti della gabbia dovrebbero essere in contatto con il muro, perché in questo modo l’uccello ti vedrà arrivare e non sarà spaventato così facilmente.
  • Evitare che la gabbia si trovi in ​​una stanza con molte bozze, quindi non si ammalerà facilmente.
  • Non è bene che il sole ti colpisca direttamente e non hai modo di proteggerti, quindi non metterlo vicino alle finestre.

Pulisci la gabbia di un tucano, cosa devo fare?

I prodotti per la pulizia sono tossici per qualsiasi tipo di uccello , quindi se non hai ancora guadagnato la tua fiducia, dovrai spostarla in un’altra gabbia mentre la pulisci. Nel caso opposto, puoi lasciarlo fuori dalla gabbia per fare un po ‘di esercizio.

Per eliminare le tracce di batteri, è meglio  pulire la gabbia usando candeggina diluita in acqua , pulendo ogni barra con un pennello per assicurarsi che non rimangano residui. Quindi immergili con acqua e asciugali con un panno umido. Aspetta una mezz’ora prima di rimettere il Tucano nella gabbia.

Ci sono molti prodotti sul mercato per pulire la gabbia degli uccelli, ma devi sempre ricordare che questi possono essere tossici per l’uccello, quindi toglili prima di usarli.

Voglio andare d’accordo con il mio tucano, ma è possibile?

Anche se il tucano non è un animale affettuoso come i piccioncini, è molto affettuoso con i suoi proprietari, poiché essendo abituati a vivere in un posto per tutta la vita, tendono a stabilire una certa amicizia con coloro che vivono nel loro habitat.

Prima di tutto, sarà richiesta pazienza. La gabbia deve trovarsi in una stanza con molta attività sociale, in modo che l’uccello si abitui al contatto umano. È possibile che all’inizio venga mostrato qualcosa di sospetto, ma questo è normale. Alcuni giorni dopo si abituerà ad avere persone intorno a lui.

È la stessa persona che dà cibo e l’acqua formerà gradualmente un legame  e all’inizio non sarà toccata, ma se metti il ​​dito tra le barre poco dopo aver dato il cibo, si avvicina lentamente fino a che finalmente gli accarezzi la testa o la spina dorsale. In nessun caso si dovrebbe toccare il picco a meno che l’uccello non sia lasciato, perché è una parte molto importante per loro del loro corpo.

Devo avvicinarmi alle sbarre per essere toccato, devi pensare a cercare di farlo uscire dalla gabbia. Puoi usare lo stesso trucco usato con altri uccelli per cercare di arrampicarti sul dito o sulla mano secondo la specie e rimuoverlo dalla gabbia sul braccio. Per questo devi? Compralo? con una pallina in modo che si avvicini alla mano. All’inizio è possibile che morda, ma mai è necessario essere arrabbiato con lui, dal momento che l’uccello sarà spaventato.

Una volta ottenuto che è posto nel braccio,  è il momento di rimuoverlo dalla gabbia e lasciarlo esplorare l’ambiente circostante , chiudendo le finestre per evitare che voli. Lasciarlo camminare tranquillamente è il modo migliore per tornare in seguito alla sua gabbia, poiché presto avrà fame. Può essere aiutato mettendolo sul braccio con un ordine come “su”, ma senza mai prenderlo, perché questo significa un comportamento aggressivo da parte del suo padrone e non gli piace molto.

Cosa mangia il tucano?

I tucani  sono principalmente vegetariani  e hanno una caratteristica molto particolare: il loro stomaco è molto piccolo e il cibo trascorre molto poco tempo in esso, quindi il cibo che viene dato deve sempre essere molto idratato in modo che l’animale non subisca colpi di calore o di sole.

Quelli con un tucano a casa usano spesso un  piccolo, polpette morbido di tessuto con riso bollito, carote, cetrioli e patate in modo da completare la base frutívora della dieta  di questo uccello. A volte si è bene includere alcuni carne macinata, preferibilmente entro Polpette, in modo che possa bilanciare la dieta, come se fossero stati rilasciati.

Ma per coloro che non vogliono andare male un sacco e vogliono che i loro tucano vivono a lungo e avere una vita felice e prospera, ma è meglio per ricorrere alla dieta punto fermo del tucano, che consiste principalmente di mangiare  mela, melone, pesca, banana , pere, mango, kiwi, papaia, pera e fragola.

Dovresti anche dare delle verdure, specialmente quelle con un ricco contenuto di acqua come  cetriolo, pomodoro, carota, mais, piselli o guatila . ¿Salad? Può anche essere dato un po ‘, ma in quantità molto basse, poiché è un alimento che può causare diarrea, sebbene la sua composizione sia principalmente acqua.

Questi due alimenti sarebbero quelli che costituirebbero la dieta dell’uccello. Tuttavia, sebbene il suo cibo base sia frutta, può anche essere integrato con altri alimenti, come il pane integrale per fare polpette o carne di cartone o tenebrios. Puoi anche dare piccoli animali, come lucertole, insetti, uova di altri uccelli e, anche se questo è vietato in altri paesi, pulcini.

Quindi,  la dieta quotidiana del tucano deve essere composta per il 60% di frutta e verdura, mentre il restante 40% deve essere in stato di gravidanza un certo alimento complementare , facendo attenzione a tutti i livelli i tempi di ferro che possono danneggiare l’uccello.

Tieni presente che i tucani non sono animali che mangiano troppo, mangiano solo due volte al giorno per essere sazi. Ma hanno bisogno di avere acqua pulita in ogni momento, anche se non bevono molto, devono essere ben idratati. Quindi se un giorno non date un cibo ricco di acqua, è consigliabile mettere abbastanza acqua fresca da bere. Se non vuoi bere, non devi preoccuparti, perché con l’acqua della frutta e della verdura che hanno, hanno più che abbastanza per sentirsi idratati.

Malattie che può avere un Tucano

I tucani non hanno un’aspettativa di vita molto lunga, specialmente se vivono in cattività. Ciò è dovuto, in particolare, al fatto che possono soffrire di una serie di malattie molto caratteristiche:

  • Piuma raccolta:  Se improvvisamente viene rilevato che il tucano è pizzicando le piume di un modo selvaggio, questo è un segno che si può avere alcuni parassiti dalle piume devono individuare e sradicare. Può anche essere a causa di uno stato di stress emotivo o avere una dieta a basso contenuto di sali minerali.
  • Cambio anomalo del piumaggio:  i tucani perdono il loro piumaggio una volta all’anno, ma improvvisamente si può scoprire che soffrono di una caduta anomala delle piume. Ciò può essere dovuto al fatto che è stressato o perché si sente molto nervoso dopo aver spostato la sua gabbia.
  • Emosiderosi:  è la malattia più comune nei tucani e la causa principale della sua alta mortalità in cattività. È causato da un aumento dei livelli di ferro in alcuni organi e nella circolazione sanguigna. Se viene rilevato precocemente, può essere affrontato, ma se viene superato, potrebbe aumentare e diventare un emosiderosi.
  • Emocromatosi:  un grado più grave della precedente malattia in cui ci sono accumuli di ferro in alcuni organi e questo li rende scarsamente funzionanti e può avere problemi cardiaci o che uno qualsiasi degli organi funzioni correttamente. Se si soffre di casi gravi, in 24 ore l’uccello morirà.
  • Frattura di picco: di  solito la? Malattia? Più comune nei tucani, poiché usano il becco per quasi tutto e con una mossa sbagliata possono romperlo o dislocarlo, per così dire. Ad esempio, lo usano per colpire un muro o per un brutto movimento all’interno della loro gabbia.
  • Diabete idiopatico:  Ultimamente è una malattia che i tucani vengono spesso rilevati. Tra i diversi sintomi ci sono perdita di peso, alti livelli di glucosio, feci e urina con sangue e un grande eccesso di sete. Alcuni esperti dicono che questa malattia può essere causata da alcuni tumori, ma non è completamente provata.
  • Goccia comune:  come l’essere umano, anche i tucani possono soffrire di gotta. Questo può essere causato da un deficit di proteine, minerali e calcio. Pertanto, devono ricevere integratori vitaminici e antinfiammatori, evitando in ogni momento lo stress dell’uccello.
  • Pseudotubercolosi Aviaria:  colpisce soprattutto questo tipo di uccelli ed è una delle principali cause di morte di questo uccello da una reazione acuta dopo averlo fatto gesti per un certo periodo di tempo. È mortale per gli uccelli e tra i sintomi c’è un aumento delle dimensioni del fegato, dell’ascite e della polmonite.
  • Comune raffreddore: i  tucani sono uccelli molto resistenti, ma non sono liberi di prendere un raffreddore comune. La causa principale è che la gabbia si trova in un luogo dove ricevono le bozze. Può essere curato con antibiotici in acqua.
  • Colpo di calore:  Anche se ci sono specie di tucani che vengono utilizzati per vivere in ambienti molto caldi, alcuni non prendono riscaldare ben al di sopra 28 ° C. Evitare che sono vicino al sole, con abbondanza di acqua e dandogli cibo aiuta a rimanere idratato.
  • Enterite necrotica:  una malattia batterica dell’acqua che produce una distruzione della mucosa intestinale. Di solito fa sì che l’uccello mostri comportamento apatico, disidratazione, diarrea con feci maleodoranti ed emorragie nelle narici insieme al muco.
  • Clamidia: ci  sono pochi casi che sono stati documentati per le malattie da clamidia, specialmente tra i tucani. In questo caso, per essere in grado di intervenire deve essere utilizzata la doxiciclina, sia attraverso l’assunzione orale nei casi più lievi o media per via endovenosa nei più gravi.
  • Parassiti:  nel caso in cui il cibo dato al tucano sia in cattive condizioni, non sorprende che finisca con l’avere parassiti. Per questo, perderai l’appetito, ti sentirai triste e abbattuto. Per combatterli devi portarli dal veterinario.
  • Candidosi:  è prodotto da un fungo microscopico, molto presente in natura, che attacca l’uccello quando il suo sistema immunitario è debole. Pertanto, tra il cibo del tucano, dobbiamo assicurarci che riceva abbastanza vitamina C per essere sempre pronto a combattere la malattia e respingerla.
  • Aspergillosi: di  solito viene somministrata soprattutto nei pulcini, che mostrano uno sviluppo molto lento a causa di una dieta povera. Tra le altre cause vi è anche l’accumulo di feci nella vostra casa, che creano un ambiente ideale per la nascita di funghi che vengono poi inalati dalla prole che ha appena avuto questa malattia a causa delle loro basse difese.
  • Ascaridos:  un tipo di parassita che attacca frequentemente i tucani e nel caso di non essere trattato suppone la sua morte prematura. Il trattamento è molto semplice, ma possono essere mortali se non eliminati prima di una settimana. Il tucano avrà perso l’appetito, si sentirà abbattuto e potrebbe provare a strappare piume.
  • Plasmodium:  Non è un tipo comune di parassita nei tucani, ma ci sono state alcune specie che sono state attaccate da questo parassita. Di solito è dovuto a una lieve infezione e di solito causa la morte. Il tucano è aggressivo, sia con il proprietario che con i suoi compagni, che è il segno che viene attaccato da questo parassita.

Alzare un Tucano: cosa devo fare?

La prima cosa è separare la coppia dai tucani che vuoi farli allevare. Ricorda che è difficile distinguere tra maschio e femmina, quindi dovrai ricorrere al test del DNA per sapere quale sesso è ciascun uccello.

Una volta identificato il maschio e la femmina, devi dare loro un nido, legno di migliore qualità, in modo che siano confortevoli, anche se i tucani di solito li mettono nei buchi degli alberi. I tucani si accoppiano una volta all’anno e mettono da due a quattro uova bianche.

Il periodo di incubazione dura dai 15 ai 20 giorni , dividendo il tempo nel nido tra maschio e femmina. I giovani quando sono nati non hanno piume, sono sordi e gli occhi li tengono chiusi per tre settimane . Rimangono nel nido con i genitori, essendo cibo per questi, fino ai due mesi in cui è quando il suo picco si sviluppa completamente ed è ora di separarli dai loro genitori.

Prima di pensare di avere una prole, dobbiamo tenere a mente che il tucano  è monogamo , quindi non è possibile abbinarlo con un altro uccello una volta che ha conosciuto il suo “amore”. Inoltre,  non sono sessualmente attivi fino a quando non hanno tre anni .