Skip to content
Uccelli Esotici

Tallegalo carunculado

La specie del talégalo ha richiamato la tua attenzione? È una specie molto sorprendente, giusto? Tranquillo, perché hai molte specie ancora da scoprire, come il talugalo carunculado.

Questa specie vive in?

È una specie della famiglia megapodiidae, all’interno del genere Aepypodus. Riceve il nome scientifico di Aepypodius arfakianus ed è endemico in Nuova Guinea e in due isole minori vicine.

Di solito si trova nelle foreste tropicali e umide delle montagne, che si trovano in Nuova Guinea, Misool e Yapen.

Potrebbe essere facilmente riconosciuto?

È un uccello di taglia media nella sua specie. Il maschio misura tra 38 e 46 cm, potendo pesare i 1600 grammi . La femmina, più piccola, misura al massimo 39-40 cm, con un peso di circa 1200-1530 grammi.

È caratterizzato perché ha tutto il corpo coperto di piume nere con una striscia rossa che attraversa la punta della coda da un lato all’altro. Inoltre, il collo e l’area della base del becco sono coperti da una pelle biancastra che può avere un aspetto bluastro alla luce del sole.

Nella parte superiore della sua testa ha piume nere che scendono verso la zona del collo per unirsi al resto del corpo. Tuttavia, alcuni esemplari possono presentare un tipo di pezzo carnoso senza piume.

Sono state riconosciute due sottospecie:

  • Aepypodius arfakianus arfakianus: sottospecie che vive nelle montagne della Nuova Guinea e Yapen. 
  • Aepypodius arfakianus misoliensis: trovato a Misool, nella zona nord-ovest della Nuova Guinea.

Cosa si sa della sua vita in libertà?

Sembra che la sua riproduzione possa avvenire in qualsiasi momento dell’anno, non avendo un tempo stabilito per questo. Contrariamente a quanto accade in altre specie, il maschio è incaricato di fare un tumulo sulla terra scavando con le sue zampe . Questo tumulo lo manterrà quasi tutto l’anno.

Non è una specie monogama, ma può accoppiare un maschio con diverse femmine e una femmina con diversi maschi. Dopo essere stata inseminata, la femmina andrà al nido che presenta un maschio. In essa, la femmina depositerà le uova e verrà espulsa in modo aggressivo dal maschio. Nello stesso nido un maschio può permettere a diverse femmine di deporre le uova, e può avere più di trenta in ciascun tumulo, ma non tutti devono essere lo stesso maschio.

Il maschio coprirà il tumulo con humus e altro materiale che consente di mantenere le uova a una buona temperatura. Successivamente, le uova saranno riscaldate con la luce del sole e incubate da sole per circa un mese, finché alla fine i pulcini non nasceranno, e in quel momento la madre o il padre si prenderanno cura di lui.