Skip to content
Uccelli Esotici

Granatina blu

Se ciò che ti piace di più sono uccelli esotici, allora senza dubbio ti piacerà la granatina blu. Un uccello molto particolare e che non lascia indifferenti a nessuno che lo abbia avuto sotto la sua cura.

Cosa si sa di questo uccello?

Il nome scientifico di questo uccello è Uraeginthus angolensis , ed è comunemente noto come cordone blu. Un uccello endemico nell’Africa equatoriale e tropicale, particolarmente ricco in Senegal.

Alcuni hanno preferito dargli il nome di Viudita e di solito vivono in aree di cespuglivicino al bacino del fiume per procurarsi il cibo più facilmente. Sebbene vivano in gruppi della propria specie, non sembra avere problemi a vivere con altri uccelli.

Come sta fisicamente questo uccello?

È un piccolo uccello, poiché misura circa 12 cm . Il suo becco è forte, fine e con un tono di carne. La coda è lunga e ha una tonalità grigia, ma nel caso delle femmine è un po ‘più bluastra, quindi ha un leggero dimorfismo sessuale.

Le loro gambe sono rossastre, mentre le unghie di questi sono di un tono grigio scuro. Una delle sue caratteristiche principali è che ha una macchia arancione che confina con l’iride dei suoi occhi, che sono di colore grigio-marrone. Inoltre, il maschio ha due macchie rosse nell’area della guancia che manca alla femmina.

È un uccello che ha un carattere molto allegro , ed è una buona scelta come animale domestico, poiché è una specie che si è adattata a vivere molto bene in cattività . Va molto d’accordo con gli uccelli della stessa specie, così come quelli di altri che sono più o meno della stessa taglia . È possibile che durante il periodo di riproduzione ci sia uno scontro, ma è rapidamente risolto separando gli uccelli in calore su un altro modulo.

Uno dei motivi per cui è così apprezzato dai custodi è perché dà la possibilità di ibridazione con altre specie della stessa famiglia , che possono portare a mutazioni di uccelli con colori sorprendenti e grande bellezza.

È riconosciuta una sottospecie chiamata Greater Blue Grenadine , che vive nell’Africa orientale e può misurare fino a 14 cm. Inoltre, il colore blu delle sue piume è un po ‘più leggero di quello delle specie nominali.

Che cosa hai bisogno di sapere sulla tua cura?

Se ci sono così tanti che hanno scelto questo uccello come animale domestico, è dovuto a quanto sia facile da curare . Il tuo cibo dovrebbe essere composto da una miscela di panizo, con semi digestivi e che hanno poco grasso. Inoltre, per completare la dieta puoi dare loro miglio, germogliato negrillo, scagliola, mangime e crusca d’uovo.

Per affilare il becco è bene dare loro delle ossa di seppia , questo impedisce loro di cercare di rompere le sbarre della gabbia, specialmente durante la stagione di deposizione delle uova. Per quanto riguarda le verdure a foglia verde, possono essere date a lattuga o spinaci.

La sua riproduzione è alquanto complicata nel caso in cui non si abbia molta esperienza sul campo, dal momento che bisogna prestare molta attenzione durante la formazione della coppia. In caso di successo, la femmina deporrà da 4 a 6 uova, e dopo dodici giorni nascerà la prole che andrà sotto la cura dei genitori 4 settimane prima di essere indipendente.

Poiché non è un grosso uccello, ha il vantaggio di non richiedere una gabbia grande. E, per fortuna, può coesistere con altri uccelli appartenenti alla stessa specie o sottospecie, purché appartengano alla sua famiglia. Date le sue ridotte dimensioni non è consigliabile posizionarlo con uccelli che potrebbero essere più grandi di loro, in quanto potrebbero sentirsi intimiditi dal loro nuovo partner.

Non ci sono molte informazioni su quale sia la tua aspettativa di vita media in cattività, dal momento che molti assistenti commettono l’errore di collocare erroneamente la loro gabbia. Questo deve sempre essere in uno spazio privo di fumo, evitando balconi e cucine a tutti i costi. E, inoltre, non ci sono bozze che possono farti prendere il raffreddore.