Skip to content
Uccelli Esotici

Pinzette

pinzette

A causa del grande commercio che si è formato più di mezzo secolo fa attorno a questo uccello, al giorno d’oggi è possibile vedere fringuelli in qualsiasi parte del mondo. Ma, se stai pensando di prenderti cura di uno, cosa dovresti sapere su questa specie?

Tipi di fringuelli

I fringuelli di Darwin: perché ottengono questo nome?

Sono conosciuti come “i fringuelli di Darwin” a quindici specie di fringuelli scoperti da Charles Darwin durante il suo viaggio alle isole Galapagos. Queste specie avevano tutte le differenze importanti nelle dimensioni e forme dei loro picchi, che erano adattate alle diverse fonti di cibo che ciascuno di loro richiedeva.

La designazione di queste specie come “i fringuelli di Darwin” era dovuta al fatto che si riteneva che fossero la base per la formulazione della teoria dell’evoluzione di Charles Darwin per selezione naturale, sebbene in seguito fu scoperto negli scritti di Darwin che questo non era proprio quindi, nemmeno lui pensava che tutte quelle specie appartenessero alla famiglia dei fringuelli.

Una specie molto curiosa

Il fringuello, meglio conosciuto come i  coelebs di Fringilla , fa parte dei  Passeriformes , essendo originario della Svezia, dove è stato chiamato dal ricercatore Linneo come coelebs di Frigngilla. Il termine coelebs, che significa single, è dato perché durante l’inverno le femmine sono quelle che migrano mentre i maschi sono quelli che rimangono nel nido.

Di solito vive in luoghi boscosi, ma può anche essere trovato in giardini e fattorie. I nidi sono fatti sugli alberi, decorandoli con muschio e licheni. Un uccello che, nel tempo, si è diffuso anche nel continente africano e asiatico per la fama che ha generato negli ultimi anni.

Come è un fringuello?

Il fringuello è un piccolo uccello, che  arriva fino a 16 centimetri dal becco alla coda , essendo le sue dimensioni molto simili a quelle di un passero. Apparentemente molte persone spesso lo confondono con queste specie, ma è facile distinguerle da una macchia bianca sulla spalla che è più visibile quando il volo decolla.

È facile distinguere il maschio dalla femmina grazie al dimorfismo sessuale che presentano . I maschi hanno diversi toni color salmone sulla pancia, sul petto e sulle guance, oltre al loro pileo e non hanno mai riflessi di colori blu-grigio. D’altra parte, durante la primavera hanno una fascia nera sulla fronte. Le femmine, d’altra parte, hanno toni di marrone più opachi e in quello che coincide con il maschio è la groppa verdastra. È anche possibile confonderlo con il Royal Finch, ma presenta delle leggere differenze che rendono facile distinguerle.

È un  buon volatore e di solito è nello stesso posto per gran parte della sua vita , dal momento che non è un uccello migratore, anche se questo non significa che con l’arrivo dell’inverno non sollevare il volo per trovare un’area più calda.

Se voglio avere un fringuello, per quanto tempo vivrà?

L’aspettativa di vita di un fringuello è relativamente breve rispetto ad altri uccelli come un pappagallo, che può vivere fino a 60 anni. Ma questi, vivono molto meno , con un’aspettativa di vita che di solito oscilla tra i 9? 12 anni  vivono in cattività.

Tuttavia, con buona cura e una dieta sana, è stato riferito che alcuni fringuelli  hanno vissuto fino a 15 anni , e alcuni sono riusciti a superare questo limite, ma sono pochissimi.

Lo comprerò una gabbia, cosa devo cercare?

Anche se i fringuelli sono piccoli, a loro piace volare all’interno della loro gabbia, quindi devi comprarne uno grande. Idealmente, la gabbia dovrebbe essere lunga circa  30 centimetri e alta circa 60 (poiché a loro piace volare) di circa 45 profondità . Nel caso di avere due fringuelli, sarà necessario raddoppiare la capacità della gabbia in modo che abbiano abbastanza spazio per muoversi senza schiantarsi. Lo spazio delle barre non deve essere maggiore di 1 centimetro, al fine di impedirti di mettere la testa tra di loro. Inoltre, come il finch ama appollaiarsi sui muri, sarà buono se qualche barra è orizzontale .

Quando comprate la gabbia, se i ganci sono rivestiti con pin o carta vetrata, questi  devono essere rimossi immediatamente , perché sono dannosi per i vostri piedi. In questo caso è meglio installare alcuni rami di legno, che puoi raccogliere dalla strada, o comprarli nel negozio in modo da poter affilare le tue unghie senza problemi. Per quanto riguarda i ganci, dovresti comprare dei ganci fatti di legno, posizionando almeno due ganci per fringuello, in modo da avere abbastanza intrattenimento.

Per quanto riguarda i giocattoli,  è possibile acquistare qualsiasi tipo , dalle perle agli specchi, ma è necessario evitare oggetti particolarmente riflettenti che potrebbero attrarre altri fringuelli selvatici.

Ci sono gabbie con un gran numero di forme, ma è importante evitare le gabbie ovali o che possono simulare la forma di una casa. È meglio quadrato o rettangolare. Tuttavia, se la gabbia è abbastanza grande perché il fringuello si muova senza problemi, non accadrà nulla se ha la cima in cima, simulando un tetto, perché il finch avrà spazio sufficiente per muoversi e non stresserà.

Dove devo mettere la mia gabbia del finch?

Prima di acquistare la gabbia, devi pensare, c’è spazio dove può essere posizionato? La gabbia del fringuello  deve essere su una superficie solida , come un tavolo o una base, in modo che l’animale si senta sicuro quando vola da un lato all’altro all’interno di esso. Inoltre, deve essere sempre  al livello degli occhi con l’essere umano , in modo che non si spaventi, aggiunto al fatto che due delle sue pareti devono essere attaccate alle pareti della casa, in modo che l’animale non si lasci prendere dal panico arrivare.

D’altra parte,  è bene dare luce naturale , ma evitare la luce diretta del sole o forti correnti d’aria, che potrebbero causare l’ammalarsi del finch. Inoltre, non metterlo vicino a un televisore, sul balcone o in cucina, perché l’animale potrebbe essere spaventato o stressato. Il meglio è nel soggiorno o nella stanza in cui crei una vita più sociale. Se la tua casa è molto buia perché è dentro, ci sono dei dispositivi per poter offrire luce artificiale a questi uccelli che costano pochissimi soldi.

Per il tuo alimentatore e bevitore  opta per alcuni che sono di plastica  e possono essere fissati dall’esterno, evitando così che ci sia una porta che l’animale può usare per fuggire. L’acqua deve essere cambiata ogni giorno e due volte al giorno in estate in modo da avere sempre acqua fresca.

Pulire la gabbia, è difficile?

Mantenere pulita la gabbia dei fringuelli non è affatto complicato. Certo, dovrai  pulirlo bene almeno due volte al mese . Per pulirlo, cambia, per cominciare, il fringuello in un’altra gabbia più piccola in cui dura la pulizia dello stesso.

Rimuovere la base della gabbia. In questo dovresti aver messo dello sporco o della segatura per le feci e l’urina. Per rendere più facile la pulizia, è consigliabile che prima di mettere questo messo un piccolo giornale, quindi l’attività è molto più facile. Disintossicare bene con candeggina diluita in acqua . Utilizzare questa stessa miscela per pulire le barre e i ganci del fringuello con un pennello, quindi lavare con abbondante acqua e quindi asciugare con un panno asciutto.

Con tutto asciutto, puoi rimettere il fringuello nella sua gabbia. I posatoi sono possibili che dopo tre o quattro mesi devi cambiarli per quelli nuovi, dal momento che non è raro che il fringuello finisca per defecare su di loro e che sia dannoso per l’animale.

Durante l’estate, i fringuelli amano molto fare il bagno, quindi mettili in una tazza grande con acqua fresca per fare un bagno e rimuoverlo nel pomeriggio. Ogni giorno offre questa tazza in modo che rimanga fresca se la tua casa è un posto molto caldo.

Cosa posso dare da mangiare al mio fringuello?

Molte persone che hanno un fringuello a casa di solito optano per un tipo di cibo semplice, come il cibo per uccelli venduto nei negozi di animali e nei supermercati che già contengono una combinazione di  semi, frutta secca, verdure essiccate ed erbe . Una dieta che fornisce minerali, ma non abbastanza.

Il preciso fringuello, specialmente il calcio, per prendersi cura delle tue ossa e della vitamina D, quindi è bene che nell’acqua tu abbia messo un po ‘di vitamina e un integratore minerale per ricevere entrambi i nutrienti nel tuo corpo. Inoltre,  durante la stagione della muta delle piume avrai bisogno di molte proteine , quindi durante questa fase dovrai dargli alcuni piccoli insetti, vermi o semi di canapa.

Anche se questa dieta dovrebbe essere sufficiente, è bene dare all’uccello un altro tipo di cibo che gli consenta di ricevere una buona alimentazione e anche combattere le future malattie. In piccole quantità può essere dato a  denti di leone, mele, spinaci, carote, mais, uva o lattuga, purché ben tagliato . E quanto devi darlo tre volte a settimana. Grazie a questi alimenti, l’uccello non solo sarà più sano, ma sarà più idratato, quindi è utile in estate.

Tra gli altri alimenti che possono essere dati, c’è il  guscio d’uovo schiacciato mescolato con i biscotti , ideale per quando i fringuelli sono stati genitori. Anche se la cosa più consigliabile è usare l’uovo sodo, compresa la buccia, con una fetta di pane integrale imbevuto d’acqua e fare un impasto. Questo renderà molto più facile nutrire i loro piccoli. D’altra parte, sarà molto più salutare per gli uccelli.

Quali malattie può avere un fringuello?

Che il fringuello trascorrerà la maggior parte della sua vita in una gabbia non significa che non possa soffrire di alcuna malattia. Infatti, 6 fringuelli su 10 muoiono a causa di qualche malattia. Quindi, quali malattie può avere questo uccello?

  • Enterite:  questa malattia è comunemente nota come infiammazione intestinale ed è solitamente causata da cibo in cattive condizioni, da un considerevole cambiamento di temperatura nell’habitat del pinzone o da alcuni germi come la salmonella. Il fringuello sarà sonnolento, avrà la diarrea, dimagrirà e mostrerà un comportamento apatico con il suo proprietario. Devi iniziare a pulire la gabbia e darle cibo sano e un po ‘di antibiotico nell’acqua, in modo che guarisca.
  • Stitichezza:  è possibile che nutrendosi troppo asciutto, con improvvisi sbalzi di temperatura o stress, l’uccello si senta stitico, con difficoltà di evacuazione, la sua cloaca sia rossa e gonfia. In questo caso devi cambiare la tua dieta e dargli un supplemento digestivo per aiutarti a evacuare.
  • Cloacite:  questa malattia colpisce più le femmine che i maschi. È un’infiammazione della cloaca che produce gonfiore nell’addome, arrossamento della cloaca e grande difficoltà di evacuazione. Inoltre, è comune avere delle feci attaccate alle piume sul fondo della coda. Di solito è dovuto a problemi di alimentazione o adattamento da parte della femmina. Per curare, pulire l’area intorno alla fogna e applicare un unguento all’ossido di zinco.
  • Vermi intestinali:  una delle malattie più comuni negli uccelli dovuta all’assunzione di alimenti in cattive condizioni. Il fringuello presenterà un enorme diradamento, sarà stanco e nelle feci sarà in grado di vedere piccoli frammenti bianchi. Per aiutarti a recuperare devi pulire l’intera gabbia e fornire cibo sano. In caso di non miglioramento, deve essere portato al veterinario con urgenza.
  • Acariosi del piumaggio: di  solito è prodotto da parassiti esterni, come acari o pidocchi che nidificano nelle loro penne. A causa di questi parassiti l’uccello inizierà a strappare piume e non smetterà di grattarsi. In questo caso devi disinfettare la tua casa e anche la tua penna con un prodotto adatto.
  • Variazione anormale del piumaggio:  il fringuello è normale spargere piume una volta all’anno, al massimo due volte. Ma potresti improvvisamente scoprire che lo stai spostando in modo anomalo. Una delle cause principali è di solito una dieta povera, sebbene possa anche essere dovuta al fatto di vivere in un ambiente con scarsa igiene. Devi pulire la tua casa e darle una dieta variata, oltre a una certa scorta di vitamine nell’acqua.
  • Crescita anormale del becco:  sebbene sia una malattia che di solito colpisce di più altri tipi di uccelli, può anche soffrire di fringuelli. In questo caso, è necessario alimentare il finch bene e dargli un posto dove il becco può essere depositato, come rami o tronchi d’albero nella sua gabbia. Altrimenti, dovrai andare da un veterinario.
  • Stomatite:  è un’infiammazione della bocca che può costringere l’uccello a respirare l’uccello con il becco aperto, avendo molti problemi da mangiare. La causa principale è dare all’uccello cibi troppo duri che costano molto per digerirli.
  • Congiuntivite blefarite:  un’infiammazione agli occhi, che provoca irritazione, con legañas e di solito ha chiuso. In questo caso dovrai prendere un antibiotico in acqua, anche se è meglio applicarlo direttamente all’occhio, qualcosa che solo un esperto veterinario può fare.
  • Acariasis nelle gambe:  nelle gambe troverete sintomi di desquamazione, formazione di croste e deformazione delle dita, perché l’uccello non ha pertiche adeguate in cui posizionarsi, oltre alle condizioni igieniche della gabbia non sono le migliori. In questi casi devi portarlo rapidamente dal veterinario per dirti quale trattamento antibiotico deve essere seguito.
  • Raucedine:  se la gabbia si trova in un luogo con troppe correnti d’aria, o ha subito un improvviso cambiamento di temperatura quando si cambia la gabbia del luogo, l’uccello inizierà a tossire e starnutire. In questo caso è necessario cambiarlo in un luogo caldo a temperatura costante, fornendo un infuso di miele e camomilla.
  • Polmonite:  ricorda che l’uccello non dovrebbe mai essere esposto a un posto in casa dove ci sono forti correnti d’aria, altrimenti potrebbe soffrire di polmonite che gli impedirà di respirare normalmente, avrà muco e una coppettazione generale del piumaggio. In questo caso devi cambiare la tua gabbia del luogo, in un luogo più caldo e dargli un po ‘di antibiotico con l’acqua.
  • Anemia:  Sì, i fringuelli possono anche soffrire di anemia quando sono esposti a un regime sbilanciato che impedisce la generazione di globuli rossi. Perderai peso, le gambe e il becco perderanno il loro colore e sarai di pessimo umore. Devi iniziare a darle un integratore di vitamina B con l’acqua per aiutarla a riprendersi.
  • Cistifellea:  colpisce particolarmente i neonati e produce bolle d’aria sottocutanee. Soprattutto è prodotto da una cattiva combinazione di ambiente e cibo. Devi scoppiare le bolle quando esci e spalma un unguento di penicillina sulla zona interessata, oltre a cambiare la gabbia del luogo in modo che sia più in linea con i tuoi bisogni ambientali.
  • Frattura:  poiché è un animale abbastanza attivo, non sarebbe strano che il fringuello si fratturasse la gamba quando cercava di muoversi intorno alla gabbia. Lo noterete se non lo supporta sul gancio. In questo caso devi immobilizzare la gamba tra due aste con un pezzo di impiastro in modo che possa sudare. Dopo tre settimane dovrebbe essere curato, in modo che le aste possano essere rimosse.

Se voglio addestrare il mio fringuello, cosa devo sapere?

È possibile addestrare un finch? Sì, sì lo è. Anche se non imparano trucchi come gli altri animali, puoi imparare a rispondere al loro nome o porsi al dito senza troppi problemi, ma prima di tutto devi guadagnarti la loro fiducia. Ma come è fatto?

  • La prima cosa è che lasci l’animale calmo una volta arrivato a casa, in modo che si adatti al suo nuovo ambiente. Dal momento che sarà nella stanza dove c’è più attività sociale, presto si abituerà ad essere in giro per la famiglia e molto presto si avvicinerà alle mura della gabbia per spettegolare. È importante che all’inizio ti limiti solo a darle da mangiare e a cambiare l’acqua, senza dirle altro.
  • Quando inizi ad avvicinarti alla gabbia, è tempo che inizi a chiamarlo per nome quando inizi a dargli da mangiare o a cambiare l’acqua, quindi la assocerà alla tua voce e lui ti riconoscerà.
  • A tutti i costi devi evitare le paure o cercare di toccare il fringuello a meno che non sia lasciato. Avvicinarsi alle sbarre del muro della gabbia non significa necessariamente che lascerai che ti tocchi perché sì.
  • Attendi almeno un mese affinché l’uccello si abitui alla sua nuova casa in casa e puoi iniziare l’allenamento.

Bene, dopo tempo, è il momento di addestrare il tuo finch, ma quali passi dovresti seguire per farlo posare sul tuo dito e farlo uscire dalla gabbia?

  • Prima di tutto, crea un ambiente confortevole e confortevole, eliminando qualsiasi distrazione che possa attirare l’attenzione del fringuello. In secondo luogo, sia chiaro che l’allenamento non dovrebbe durare più di 15 minuti al giorno, perché altrimenti l’uccello finirà per stressare molto.
  • Essere  sempre a portata di mano un gingillo che ti piace molto  il vostro fringuello, quindi dovrete premiare te quando si è coinvolti con il vostro ordine.
  • Prima di pensare a mettere la mano dentro la gabbia, inizia a provare a toccarlo attraverso le sbarre. L’uccello sa che dietro le sbarre è al sicuro, quindi non ti piacerà molto invadere la tua casa senza aver stabilito un “legame con te”. Quindi, prova a toccarlo attirandolo con la sua pallina preferita. Potrebbero volerci giorni, settimane o poche ore, tutto dipende dal carattere del fringuello. Se ci sei riuscito, ripeti il ​​processo per almeno una settimana in modo che l’uccello abbia fiducia.
  • Puoi già toccarlo attraverso le sbarre della gabbia? In quel caso  era il momento di mettere la mano . Chiudi finestre e porte, nel caso ti allontani dalla gabbia, e metti la tua mano con dei ciondoli. All’inizio sarà sicuramente scettico e non vorrà avvicinarsi, quindi dopo dieci minuti si ritira e ripete il processo tutti i giorni.
  • Quando inizia a mangiare dalla tua mano, non rimuoverlo dalla gabbia, ma una volta che è stato mangiato, toccalo con il dito sulla pancia, ma mai la testa o il becco. Se picchi, non arrabbiarti, perché ciò lo spaventerà ed è possibile che rompa il legame che hai creato con lui.
  • Dopo circa una settimana da quando hai iniziato a mangiare dalla tua mano è il momento di metterlo al dito. Per questo, quando si trova su una gruccia, dargli una leggera spinta con il dito in modo da perdere l’equilibrio, che lo costringerà a riposare sul dito. Rimuoverlo con cautela dalla gabbia . La cosa più probabile è che tu sollevi il volo, ma sii paziente, tornerai alla tua gabbia quando avrai fame. Non cercare di catturarlo in nessuna circostanza.
  • Ripeti il ​​processo ogni giorno , cominciando a dare l’ordine di mettersi al dito e premiandolo con alcuni ciondoli. In questo modo non avrai nient’altro per sentire la tua voce che vuole riposare sul tuo dito. È bene che ti alleni per farlo con entrambe le mani, così ti abituerai al cambiamento da uno all’altro.

Voglio sollevare fringuelli, è difficile?

Non è impossibile, ma sono abbastanza difficili da allevare in cattività, quindi solo allevatori esperti possono farlo. Per iniziare, devi  ricreare il tuo habitat ideale e, a seconda della specie di fringuello, può essere una foresta o un giardino. Anche le condizioni ambientali influiscono molto, quindi dobbiamo  anche ricreare la temperatura  ideale. Inoltre, poiché i fringuelli di solito preparano i loro nidi in modo che siano camuffati, è necessario seguire lo stesso protocollo quando li si tiene in cattività.

Una volta raggiunto questo obiettivo, dobbiamo dare loro una buona dieta e lasciare la donna e il maschio al loro fianco, senza infastidirli in qualsiasi momento, poiché se vedete che la zona del loro nido è in pericolo non vorranno deporre le uova. Se sei stato fortunato, la femmina sarà in calore e  metterà fino a sei uova  e poi trascorrerà circa 25 giorni di incubazione.

Devi tenere a mente che i figli sono sordi e ciechi alla nascita, quindi durante i primi due mesi saranno completamente protetti e nutriti dai loro genitori. Dopo due mesi, è ora possibile spostarli in un altro modulo o gabbia in modo che vengano sollevati con altri fringuelli senza alcun problema.