Skip to content
Uccelli Esotici

Tortora europea

Perché complicare così tanto la scelta di quale tipo di uccello prendersi cura di quando si ha così facile scegliere una tortora? Un uccello bellissimo e che senza dubbio ti piacerà affrontarlo, come la tortora europea.

Dove vive questo uccello?

La tortora europea, nota agli specialisti come streptopelia turtur , appartiene alla famiglia dei columbidi (dei piccioni) e vive in Europa, Nord Africa e Asia centrale , essendo una delle varianti della specie più distesa.

Secondo un rapporto europeo per gli uccelli comuni del 2007, la popolazione di questa specie era diminuita del 62% negli ultimi anni, a causa delle pratiche agricole che rendono l’alimentazione di questa specie più scarsa.

È un uccello così bello?

È un uccello dall’aspetto snello, ma di piccole dimensioni, che misura tra 24? 25 cm , del peso di 170 grammi. Non presenta dimorfismo sessuale, quindi è necessario ricorrere al test del DNA per determinare il suo sesso.

Ha un piumaggio marrone, con il collo, la testa e fianchi grigi, mentre i lati del collo hanno un punto elencato in bianco e nero. Le ali hanno un motivo che sembra essere ridimensionato, poiché le loro copritrici hanno un tono nerastro con bordi color cannella nella zona centrale.

Le penne di volo, entrambe le ali e la coda, sono di un colore bruno nerastro, ma la coda ha una punta bianca ad eccezione delle penne centrali e laterali bianche. Il becco è nero, con un’area rossa spoglia. L’iride è gialla. Quando sono giovani, tendono ad avere toni più scuri e marroni, senza macchie sul collo.

Sono riconosciute quattro sottospecie:

  • Streptopella turtur turtur: che è la specie nominale e si estende in tutta Europa, Asia e Africa.
  • Streptopella turtur arenícola: che risiede nelle isole Baleari, nell’Africa nordoccidentale e in Iran, così come nell’estremo ovest della Cina.
  • Streptopella turtur hoggara: risiede nel sud del Sahara.
  • Streptopella turtur rufescens: si può trovare in Egitto e nella zona settentrionale del Sudan.

Cos’altro si sa di questa specie?

Forse è a causa di quanto piccola è la loro specie al momento, che il loro allevamento è solo nelle mani di esperti allevatori che possono offrire le giuste condizioni per riprodurli. Sebbene la sua popolazione sia molto diminuita, nell’antichità era un uccello molto apprezzato, tanto per il suo canto quanto per il suo aspetto, motivo per cui divenne un simbolo di pace. Nelle questioni religiose è anche un uccello molto prezioso, chiamato alla nascita di Gesù Cristo.

Vivono in una campagna boscosa, prati e altri alberi aperti con molta vegetazione, preferendo stare vicino a praterie e aree agricole dove possono ricevere cibo. La cosa normale è che formano greggi nei campi di stoppie per poter andare a cercare i grani alla fine dell’estate, dopo la raccolta. Si nutrono, in particolare, di piccoli semi ed erbe.

Durante il primo si possono vedere piccoli gruppi che attraversano l’Europa, provenienti dall’Africa, diretti a quella che viene chiamata caserma per l’allevamento? alla fine di aprile e non tornare a casa fino a settembre.

Il processo che la tortora esegue per il corteggiamento è molto simile a quello del colombaccio, ma con un volo meno ondulato e scatti con le ali mentre scendono. Il nido è costruito con piccoli rami con una piccola vegetazione. La cosa normale è che la posa è di 2 uova, essendo in grado di fare due o tre frizioni per stagione. I pulcini impiegano circa tre settimane per schiudersi e non lasciare il nido fino alla fine del mese.