Skip to content
Uccelli Esotici

Catey

Cuba ha una fauna molto varia, e avere la fortuna di incontrare alcuni esemplari autoctoni è una meraviglia. Ad esempio, c’è il catey, una specie molto famosa di pappagalli nella zona.

Pappagallo o pappagallino?

Sebbene gli esperti classificano il catey, o psittacara euops , come un membro della famiglia dei pappagalli (Psittacidae), il fatto che nell’isola alcuni lo considerino un parrocchetto porta alla confusione. Tuttavia, la SEO propone che il nome standard della specie dovrebbe essere l’aratinga cubana . Il motivo per cui gli abitanti si riferiscono a questa specie come? Parrocchetto? è perché i membri della famiglia delle Amazzoni e di altre specie simili di Antillean venivano indicati come parrocchetti e da lì i nomi variavano.

La specie vive nella penisola di Zapata , il cui accesso è molto limitato, nelle montagne di Guamuhaya. Possono anche essere visti in alcune aree delle province di Sancti Spíritus, Ciego de Ávila, Camagüey e nelle montagne della parte orientale del paese.

Un aspetto molto bello

Sebbene l’occhio nudo non possa rilevare il dimorfismo sessuale, il modo migliore per differenziare il sesso degli esemplari è attraverso le sue dimensioni. Il maschio di solito misura più di 28 cm, mentre la femmina raramente supera i 27,5 cm.

Il colore predominante in questa specie è un verde intenso, con un’area rossa sotto la piega dell’ala, con la presenza di alcune penne rosse sparse, ma senza seguire uno schema fisso nella zona della testa, del collo e del torace.

L’iride è gialla, con un anello ad occhiello biancastro. Il becco si mescola al bianco con il rosso, mentre le sue gambe sono di colore grigio-marrone. Gli esemplari più giovani hanno colori più tenui, senza contare la presenza di piume rosse per il loro corpo.

Puoi averli come animali domestici?

La verità è che la situazione del catey è piuttosto delicata sull’isola. Molte persone li catturano illegalmente per averli come animali domestici, il che è vietato. Se qualcuno vuole avere questa specie come animale domestico, in questo caso dovresti acquisire un esemplare che è stato allevato fin dall’infanzia in cattività.

Quando vivono in libertà, si radunano in piccoli greggi e scendono insieme. Fanno grida acute e ripetute che possono essere ascoltate a lunga distanza. Generalmente, fanno più rumore quando volano. Al momento della poppata lo fanno con semi e frutti degli alberi, essendo molto rari vederlo mangiare un insetto.

Al momento della riproduzione, lo fa tra i mesi di maggio e agosto, sfruttando i buchi negli alberi che hanno nidi di picchio. La femmina deporrà da 2 a 5 uova e si prenderà cura dell’incubazione per 27? 30 giorni , fino alla nascita di tutti i pulcini. Dopo questo, i genitori si alterneranno a proteggerli e dar loro da mangiare finché non raggiungeranno il mese e mezzo di vita e lasceranno il nido.

La specie è classificata come? Vulnerabile? secondo CITES . A causa della deforestazione e del bracconaggio delle specie, negli ultimi anni è stato notevolmente ridotto. Tuttavia, gli impedimenti per l’acquisizione di un uccello di questa specie non sono così rigidi come con altre specie di uccelli più esotici.