Skip to content
Uccelli Esotici

Ara rosso-frontale

Sebbene gli Ara siano una specie di pappagalli abbastanza diffusi in tutto il mondo come animali da compagnia, non tutti gli esemplari sono autorizzati a questo scopo, come nel caso dell’ara con la fronte rossa.

Cos’è questo uccello?

L’ ara rubrogenys è una specie che è endemica in Bolivia, che si trova nelle valli secche andini e una parte dei dipartimenti forestali Tucumano-Boliviano di Cochabamba, Chunquisaca, Potosí e Santa Cruz.

Secondo l’IUCN, è un uccello in pericolo di estinzione ed è elencato come “in pericolo critico”? a causa della distruzione del loro habitat da parte della mano dell’uomo e della cattura illegale di questi uccelli per la successiva vendita nei negozi.

Come è questo uccello?

Si potrebbe dire che è uno dei più piccoli esemplari della famiglia degli Ara, poiché misura tra i 55 ei 60 centimetri . Non presenta un dimorfismo sessuale che potrebbe aiutare a differenziare il maschio dalla femmina, quindi l’unico modo per distinguerli sarebbe attraverso un test del DNA.

È caratterizzato dal fatto che nella testa ha una banda frontale e patch dell’orecchio rosso , che gli danno il nome di Ara rossa anteriore. Le sue spalle e le sue gambe hanno una tonalità arancione. Quando il volo decolla, è possibile distinguere le coperte superiori di una tonalità blu e quelle interne di giallo .

Il resto del suo corpo è di un tono verde oliva , mentre le penne della coda terminano in una punta e hanno un tono più scuro. Sul suo viso ha la pelle nuda rosa. Il conto è abbastanza duro e forte, il tono nerastro, mentre le gambe sono grigie. L’iride è di colore arancione, a differenza di quella di altri esemplari gialli.

Una specie molto minacciata

Sfortunatamente non è un uccello che puoi avere come animale domestico. Il desiderio di essere un uccello da compagnia ha prodotto durante gli anni ’80 una cattura incontrollabile di questa specie , che ha ridotto la popolazione di questo uccello che risiedeva in Bolivia di oltre 1.000 esemplari.

È un uccello molto richiesto all’interno del mercato nero degli uccelli , che ha causato l’organizzazione di molti gruppi vicino a dove vivono per proteggerli dai bracconieri che li trasportano fuori dal paese attraverso i confini del Brasile o del Perù. Secondo gli esperti, se la specie non è protetta adeguatamente, in circa 10 anni potrebbe essere estinta per sempre.

L’ Associazione Armonía ha sviluppato un programma per la conservazione di questa specie insieme ad altre comunità per quattro anni attraverso progetti alternativi per sostenere la produzione, la ricerca e la consapevolezza al fine di poter scommettere sulla conservazione di questa specie di Ara. Inoltre, la Fondazione contro la fame sta svolgendo attività di coordinamento con l’associazione Harmony per conservare questa specie nelle valli del fiume Caine. D’altra parte, due anni fa, il centro di Biodiversità e Genetica valeva a livello nazionale un piano d’azione strategico per preservare le specie.

Tra le principali cause della sua scomparsa è anche la distruzione degli habitat di questo uccello, che ha difficoltà a trovare cibo e costretti a migrare verso altri ambienti che non vengono utilizzati che provoca un alto tasso di mortalità della specie , che è molto preoccupante per gli studiosi di questa specie.