Skip to content
Uccelli Esotici

Gufo

In ognuna delle specie ce n’è una che spicca sopra tutte le altre. I gufi non fanno eccezione, e all’interno della loro specie è uno dei più maestosi esemplari di uccelli della storia: il gufo reale.

Dove vive questa specie?

Il bubo bubo , come viene chiamato nella comunità scientifica a causa dei suoni che emette, è ampiamente distribuito in Europa, Asia e Africa . Principalmente, è comune nella parte nord-orientale dell’Europa, sebbene possa essere trovato anche nei territori che circondano il Mar Mediterraneo, come la penisola iberica.

Può essere trovato in diversi tipi di habitat, come zone semi-desertiche, foreste temperate, steppe e persino nella tundra. A causa della pressione antropica durante la metà del 20 ° secolo, ha causato il ritiro delle sue popolazioni e l’occupazione di aree più inaccessibili nelle montagne. È attualmente in fase di recupero in molte aree.

Voglio sapere come è fisicamente!

A causa del gran numero di sottospecie che ha, la sua dimensione è molto varia. Puoi misurare 29? 73 cm e pesa tra 1,5 e 4 kg . È il più grande uccello notturno predatore. Non sembra che ci siano molte differenze tra il maschio e la femmina, tranne che per le dimensioni e che il maschio ha? Le orecchie? più setoloso delle femmine.

Una delle sue caratteristiche principali sono due ciuffi di piume sui lati della testa, che formano un? V? tra i suoi occhi arancioni. La sua pancia è pallida e rigata, con un dorso screziato di toni scuri con macchie bianche. Quando il volo decolla, è diretto, potente e con frequenti planate. Ha un ululato profondo che può essere sentito in un’area di 2 km. È in grado di emettere potenti abbaiate di allarme simili a quelle fatte dalla volpe.

La loro aspettativa di vita in libertà non è molto lunga e circa l’80% degli esemplari non supera un anno di vita. Chi supera questa fase può vivere fino a 20 anni. In cattività, ci sono stati casi di esemplari che hanno vissuto fino a 60 anni.

Grazie alla sua ampia area di distribuzione, ha una grande varietà di sottospecie. Sono state riconosciute 20 sottospecie in totale , in base al colore delle loro piume e dimensioni. Queste sottospecie sono:

  • Bubo bubo bubo
  • Bubo bubo hemachalanus
  • Bubo bubo hispanus
  • Bubo bubo. interpositus
  • Bubo bubo jakutensis
  • Bubo bubo kiautschensis
  • Bubo bubo nikolskii
  • Bubo bubo omissus
  • Bubo bubo ruthenus
  • Bubo bubo sibiricus
  • Bubo bubo swinhoei
  • Bubo bubo turcomanus
  • Bubo bubo ussuriensis
  • Bubo bubo yenisseensis

Prima, le sottospecie di bubo bubo ascalaphus e bubo bubo gengalensis erano nello stesso gruppo, ma nel 2007 sono diventate la loro specie. La sottospecie più piccola di questa famiglia è il bubo bubo nikoiskii, che vive nei deserti di Iran e Afghanistan.

Dimmi di più su questo uccello!

La verità è che si tratta di un uccello molto territoriale , che utilizza un sistema di segnalazione per delimitare il suo territorio, indicando la sua occupazione. Tra questi sistemi, c’è la canzone territoriale. La dimensione del territorio dipenderà da ogni coppia, in base al numero di dighe, alla densità delle coppie vicine e al tasso di turnover degli individui territoriali.

Il maschio e la femmina di solito vivono soli e si riuniscono solo quando è arrivato il momento del corteggiamento. Quando trovano un buon luogo di riproduzione, scavano un piccolo buco nel terreno ed emettono un caratteristico suono di chiamata. Il nido è costruito su tronchi e scogliere.

La femmina depone da 2 a 6 uova una volta all’anno , di solito in inverno o all’inizio della primavera. Essere così sensibili nel loro ambiente, non avere abbastanza cibo può essere ritardato o ridotto. La femmina incuba le uova per 36 giorni mentre il maschio cerca cibo. Alla nascita i pulcini hanno un piumino bianco che assume il colore bruno dei genitori a 10-12 giorni. Il compito di nutrire e prendersi cura è il dovere della femmina, ma il maschio può anche partecipare a questo di volta in volta.

Quando hanno completato tre settimane di vita, sono in grado di nutrirsi e deglutire da soli. Sono due mesi in cui iniziano a volare, ma a pochi metri. A quattro mesi hanno già tutte le loro piume. È in questa fase che sono più vulnerabili ai predatori, anche se il loro piumaggio li aiuta a nascondersi tra i rami. Alla fine dell’autunno, i giovani vengono espulsi dagli adulti per iniziare la loro vita alla ricerca di un territorio non occupato.

Il gufo è un super-predatore che è in cima alla catena trofica. Anche se mangiano principalmente piccoli roditori, mangiano anche altri piccoli mammiferi come conigli, lepri, scoiattoli, topi, piccioni, merli e ricci. In alcuni casi, sono stati visti catturare un cerbiatto fino a 10 kg. di peso. Di solito non caccia rane o insetti, ma se il cibo è scarso diventa il suo bersaglio, insieme al pesce Può persino attaccare altri carnivori, come volpi, altri gufi o rapaci.

Di solito cacciano di notte, preferendo spazi aperti che foreste. Hanno un flutter silenzioso e attaccati a una visione notturna e una straordinaria capacità uditiva. Curiosamente, i suoi occhi non si muovono, ma muove la testa di quasi tre quarti attorno a ciascuna direzione, senza muovere il corpo, per osservare cosa c’è intorno.

Rispetto ad altre specie di gufi, questo è molto apprezzato come uccello da compagnia ed è ampiamente usato in falconeria, come aquile e falchi. Per questo motivo è molto apprezzato, perché è un cacciatore eccellente. Tuttavia, c’è chi lo preferisce come animale da compagnia, dal momento che la vista è molto maestosa. Ma la sua manutenzione può essere alquanto costosa, quindi averlo come animale domestico è solo per le persone con un budget elevato.