Skip to content
Uccelli Esotici

Corvi

Corvi

Il corvo, per alcuni un simbolo di buon auspicio, per altri un segno di cattivo auspicio. Alcuni li temono, altri sono molto curiosi di avere questo uccello in loro possesso. Tuttavia, un corvo può davvero essere un animale domestico?

Caratteristiche generali dei corvi

Una delle caratteristiche principali dei corvi è che  il colore del loro piumaggio è solitamente, nella maggior parte dei casi, completamente nero , così come il becco e le zampe. Una caratteristica che li ha fatti attraversare la storia attraverso molte culture in modi diversi.

Tuttavia, non lasciarti ingannare, poiché ci sono anche corvi che hanno parti del loro corpo con piume di un altro colore che non è nero, come il  bianco . Non sono sottospecie, ma sono state riconosciute come specie in se stesse. Tutto dipende dalla posizione in cui si trova l’uccello.

La sua area di distribuzione comprende quasi l’intero pianeta, quindi puoi parlare di dozzine di specie di corvi. Hanno tutti la stessa dimensione, circa  25? 35 cm , e le differenze tra femmina e maschio sono raramente visibili. Come regola generale,  per conoscere il tuo sesso devi ricorrere a un test del DNA.

Quanto vive un corvo?

La verità è che l’aspettativa di vita di un corvo non è troppo lunga rispetto ad altri uccelli come aquile, pappagalli o agarponis. In libertà, un corvo può sopravvivere per circa 6? 8 anni

D’altra parte, un esemplare che vive  in cattività può vivere tra gli 11 ei 12 anni , e ci sono pochissimi casi registrati in cui è stato trovato un corvo che supera i 15 anni di età.

Puoi davvero avere un corvo come animale domestico?

La verità è che è diventato l’uccello della moda negli ultimi anni grazie al popolare HBO Game of Thrones, nel quale sono utilizzati come corrieri.

Non è stato fino alla fine del 2009, quando alcuni hanno iniziato ad avere un corvo come un uccello domestico, ma è stato solo dopo l’apparizione di questa serie che è iniziato il vero boom dei corvi di animali domestici.

E qual è il loro comportamento?

In realtà, il carattere di un corvo dipenderà molto dalla specie a cui appartiene. I corvi sono animali molto intelligenti, tanto o più dei pappagalli e degli are. In effetti, molti esperti di pollame li considerano gli uccelli più intelligenti del mondo . Due delle sue caratteristiche sono che sono molto astute e audaci. Inoltre, il tuo cervello è il più grande degli uccelli.

Un esempio della loro intelligenza, è come sono in grado di ottenere il loro cibo. Hanno visto alcuni corvi che mettono noci, le cui bucce non possono rompere con il picco, sulle strade perché le macchine passino oltre e le rompano.  O usare un bastone come strumento per mangiare insetti.

Per quanto riguarda il suo carattere, può essere un uccello molto socievole ma anche molto pericoloso. Come regola generale, non ha molti problemi quando si tratta di interagire con altri uccelli, tuttavia, se uno invade il suo territorio o cerca di portargli via il cibo, può essere molto violento. In relazione agli umani, non ci può essere un uccello più socievole dei corvi. Hanno vissuto con loro per secoli e  sono stati usati come messaggi di uccelli o come strumenti per eliminare i parassiti.

La sua lingua è la più complessa all’interno degli uccelli. Ad una persona normale può sembrare che i suoni emessi siano tutti uguali, ma la verità è che sono segnali diversi che usano per comunicare tra loro. È una specie di uccello in grado di identificare e riprodurre suoni (alcuni infatti sono stati in grado di insegnare alcune parole ai loro corvi) e di dare avvertimenti quando pensano che ci sia un pericolo.

Come deve essere la gabbia di un corvo?

La prima cosa da tenere a mente è che il corvo è un uccello che si adatta molto bene ai cambiamenti. Ma al momento di avere uno in cattività,  la cosa migliore è che è stato sollevato da quando era nell’uovo quindi non ci sono problemi che possa essere violento.

Generalmente, quando le gabbie dei corvi sono mostrate in serie e nei film, sono ovali. È un chiaro esempio di quale tipo di gabbia non dovrebbe essere comprato per un corvo. Questo deve essere quadrato e grande. Se si può avere un grande, in cui si adatta una persona con gli uccelli meglio del meglio.  Deve avere rami naturali e una vegetazione con la quale il corvo è comodo e può muoversi.

Devi stare molto attento con le misure di sicurezza della gabbia. Il corvo è un animale astuto e impara rapidamente ad aprire le porte delle gabbie. Quindi  evita i sistemi semplici.  Neanche tu hai mangiatoie e bevitori che vengono posti attraverso le porte, perché darai ai corvi una possibile via di fuga.

Ci deve essere terreno o fuliggine sul pavimento della gabbia in modo che in seguito non sarà difficile per voi cancellare la gabbia del corvo dalle feci. D’altra parte,  puoi mettere degli specchi nella gabbia che ti permetteranno di vedere cosa c’è in posti che non possono essere visti con i tuoi occhi.

Se catturo un corvo, posso averlo come animale domestico?

Come gli altri uccelli, se vuoi avere un uccello domestico non  devi catturarlo quando è libero. I corvi possono diventare molto socievoli, ma sono anche animali che possono diventare molto violenti.

Se ti svegli all’improvviso all’interno di una gabbia, sarai molto spaventato e non smettere di cercare di attaccarti quando ti avvicini alla gabbia. Inoltre, ciò non smetterà di cercare di sfuggire a questo.

È vero che i corvi rubano oggetti luminosi?

Ci sono molti miti che circondano il fatto che i corvi amano le cose luminose. Questo è stato rappresentato in diverse opere come Tintin, videogiochi, film e romanzi.

Di tutte le specie di corvo che lo fanno, la gazza è la più comune ad essere rappresentata in questo modo. Tuttavia, in realtà questo uccello non è attratto dalle cose luminose come succede ad altri uccelli. Il mito si è semplicemente diffuso perché a volte l’uccello osava eseguire questo atto in presenza di persone.

Cosa mangiano i corvi?

I corvi  sono animali onnivori , come gli esseri umani. Possono mangiare sia carne che una dieta vegetale.

La loro dieta carnivora è la più rappresentata nella cultura popolare, motivo per cui molte persone li temono. Come regola generale sono trattati come i rapaci di carogne, ma la verità è che si nutrono anche di esseri viventi che cacciano. Il tuo mangime per la carne passa da piccoli insetti, vermi, ragni? a animali più grandi come rane, rane, serpenti, topi, conigli e alcuni uccelli.  I corvi si nutrono anche di larve e uova, e in alcuni casi sono stati visti nutrirsi da soli. Pesci, molluschi e crostacei si possono trovare anche nelle specie che vivono vicino alle coste.

Quando si tratta della tua dieta vegetale,  puoi consumare cereali, bacche, frutta e noci. A volte consumano le feci di altri animali per prendere le parti non digerite in questi residui.  Consumano anche molta della placenta di bestiame lasciato in montagna dopo che i bambini sono nati.

I corvi nella cultura

Uno dei motivi per cui i corvi hanno avuto così tanto rapporto con gli esseri umani, è perché nella cultura hanno sempre avuto molta importanza. Ad esempio, in alcune culture e miti,  il corvo è considerato un animale che è un mediatore tra la vita e la morte, così come il coyote.  Nella Bibbia ci sono molte storie in cui si parla di questo uccello.

Nella mitologia greca, nordico? e anche nella cultura azteca e indiana, questo uccello favoloso ha avuto una grande importanza. Tuttavia, per molti anni è stato collegato al mondo della stregoneria, e se c’era una donna che aveva in suo possesso un corvo o una gazza, questa era considerata una strega.

Un esempio di questo può essere visto nel film La bella addormentata di Disney, in cui Malefica ha una gazza come uccelli da compagnia, mentre il mango Merlin, film Merlino l’incantatore, ha un gufo come un uccello animale domestico che era più imparentato con maghi e stregoni.

In letteratura sono stati anche rappresentati in diverse occasioni, come il poema? ​​El Cuervo? Edgar Allan  Poe , in cui rappresenta la sua grande capacità di comunicare. Ma il lavoro che ha reso questo uccello più famoso è stata la saga Song of Ice and Fire, e il suo successivo adattamento televisivo Game of Thrones, in cui i corvi sono usati come porta uccelli, come è stato fatto in passato.

Ma dove hanno raggiunto una grande importanza è stato nel mondo dei videogiochi horror. Generalmente, la presenza di corvi è legata alla “presenza del male”. Nella popolare saga di Resident Evil i corvi erano uno dei nemici da battere e apparivano sempre vicino a dove c’erano nemici. Nei luoghi più oscuri dei videogiochi, sono sempre appollaiati sugli alberi, a indicare la disperazione e la distruzione del luogo.

Come si riproducono i corvi?

La stagione riproduttiva di questa specie di  solito si verifica negli ultimi mesi dell’inverno . Femminile e maschile costruire un nido sui rami di un albero o un luogo alto, dove sono protetti da potenziali predatori e procedono a 4 a 6 uova una differenza tra ogni giorno.

Durante 21 giorni, le uova saranno incubate da entrambi i genitori , lasciando uno di loro libero in modo che possa andare a cercare cibo per loro e per i futuri bambini. Una volta che i pulcini sono nati, per tre mesi i genitori li daranno da mangiare con carne, cibo vegetale e vermi. Non lasceranno il nido finché non raggiungeranno due o tre mesi di vita. È possibile che durante i primi giorni non osino lasciare il nido.

Una volta che lasciano il nido,  iniziano una vita solitaria di due o tre anni , tempo in cui ritardano il raggiungimento della maturità sessuale e si preoccupano di trovare un partner. Nel caso di avere questo uccello in cattività, puoi costruire un nido su uno qualsiasi dei rami, ma è meglio dare i materiali all’uccello in modo che i genitori possano costruirlo.

È una specie in pericolo?

Il corvo non si trova attualmente in una situazione pericolosa. Anche se è vero che ci sono alcuni che sono a rischio, come ad esempio  Florentis Corvus  è in pericolo, la  kubaryi Corvus  , che è in pericolo critico come il  corvo unicolor corvo colletto bianco  che ha lo status di vulnerabili .

Le principali cause della scomparsa di alcune specie a causa della deforestazione e della caccia illegale di specie e di collisione con fili aerei. Altre ragioni sono perché quando si nutrono di carne, possono mangiare qualche preda che è malata e muore. In altre regioni sono ancora considerati loro inaccessibili a vermi o uccelli del malaugurio, in modo che siano cacciati.

Inoltre, si dice che la carne di corvo sia molto ricca, non solo nel sapore, ma anche nelle proteine ​​e nei nutrienti. Ha meno grasso del maiale e in alcune regioni viene cacciato per essere usato.

Puoi addestrare un corvo?

È vero che i corvi non sono animali che di solito vengono usati in falconeria come falchi, gufi o aquile. Tuttavia, se possono essere addestrati. L’età ideale è tra i due ei tre mesi di età. Ma prima di iniziare l’allenamento, il corvo deve essersi abituato a mangiare dalla tua mano sin dalla tenera età.

Una volta che il palcoscenico di pollo è finito, inizierà a posarsi e alzarsi sulle zampe. Questo sarà il tuo segnale per avviarli su appese a grucce, bastoni o persino sulla tua mano. Grazie a questo, a poco a poco sta esercitando i muscoli e ottenendo forza negli artigli.

Ti chiedi che cosa potrebbe essere necessario per addestrare un corvo? Prima di tutto, è un  guanto di pelle , simile a quello utilizzato con falchi e aquile. Due pelli di cuoio e due braccialetti che gireranno intorno alle loro gambe . Devi metterli su quando iniziano a stabilirsi, in modo da abituarsi a loro. Una volta che vi siete abituati, entrate in un mercato, con un filo o filo di uno spessore che non superi 0,5 mm di diametro per i guinzagli a un’estremità e il posatoio. Ora il corvo è già attrezzato per iniziare l’allenamento. La corda non deve essere superiore a 30 cm.

Prima di tutto è  abituare il corvo a camminare, portandolo a pugno. Accarezzalo mentre cammini, parla con lui, dagli del cibo? sentire la voce del proprietario e avere contatti con lui si sentirà a suo agio in un ambiente che sarà sconosciuto. Anche se sembra che tu stia per cadere, ogni tanto muovi il pugno. Se cade, non succede niente, perché è così che si abitua a fluttuare e imparare che deve volare nella direzione del pugno per tornare da te.

Il tempo passerà e l’uccello inizierà a volare. Poi devi portarlo fuori una o due volte a settimana, così puoi esercitarti. La gabbia deve anche essere grande in modo che possa allungare le ali. È un lavoro che richiede ore di dedizione e ripetizione. Una volta che l’uccello ha già acquisito sicurezza con il suo proprietario e inizia ad obbedire agli ordini, è il momento di rilasciarlo in uno spazio aperto, ma con il filo o la corda di una distanza sufficiente in modo che l’uccello possa volare tranquillamente.

I corvi possono realmente imparare a parlare?

Se pensavi che pappagalli, are e pappagalli fossero gli unici in grado di riprodurre parole umane, ti sbagliavi molto. L’hai visto molto nei cartoni animati e in alcuni film: alcuni membri della famiglia dei corvi parlano.

Ed è vero, i corvi  possono imparare parole umane . In effetti, possono riprodurli meglio di qualsiasi altro tipo di uccello. Tuttavia, il tempo necessario per far sì che un corvo impari a parlare richiede molto lavoro e dedizione. Anche se, in rarissime occasioni, perché sono così intelligenti, sono in grado di riprodurre parole e suoni che hanno ascoltato molto.

Cosa dovresti tenere a mente prima di prendere un corvo come animale domestico?

Prendere la decisione di avere un corvo come animale domestico non è qualcosa da prendere alla leggera, poiché richiede cure molto specifiche. Tieni a mente queste considerazioni prima di decidere di acquistarne una:

  • È un animale che richiede un grande investimento, soprattutto per il suo cibo e il tipo di gabbia di cui hanno bisogno per sopravvivere.
  • Il suo suono può essere molto fastidioso di notte e potrebbe disturbare la famiglia e i vicini.
  • Arrivando ad una certa età, e quando hanno avuto un sacco di contatti con il proprietario, diventano molto affettuosi e ti chiederanno di prestare attenzione a loro.
  • Sono uccelli molto intelligenti, quindi non puoi avere una gabbia con un semplice meccanismo a casa o puoi scappare.
  • Non hanno problemi a stare con altri uccelli, ma è meglio che tu abbia una gabbia con i corvi e che le altre specie siano in una gabbia diversa.
  • Se lo togli dalla gabbia, tieni d’occhio gli altri animali o possono combattersi a vicenda.