Skip to content
Uccelli Esotici

Alice’s Colibri

Per la sfortuna di molti amanti degli uccelli, ci sono molte specie che si sono estinte. Tuttavia, ci sono alcuni che possono ancora essere salvati, nonostante il grande rischio che corrono a causa della mano dell’uomo. Uno di questi è il colibrì di Alicia.

Perché ha preso questo nome?

La verità è che il colibrì di Alicia è meglio conosciuto come un colibrì dalle ali bianche o un raggio di sole viola. Il suo nome scientifico è aglaeaactis aliciae e appartiene alla famiglia degli apodiformi, all’interno dei trochilidi.

È un uccello esclusivo del Perù , che vive nelle foreste tropicali e subtropicali del paese, in aree di boscaglia e piantagioni, fino a un’altitudine di 3.500 m sul livello del mare. Attualmente è in pericolo critico.

E come sta?

È uno dei più bei esemplari di colibrì attualmente esistenti in Perù. Misura solo 11 cm e pesa circa 7 grammi . Non presenta un dimorfismo sessuale visibile con cui il maschio può essere differenziato dalla femmina, anche se sembra che il maschio sia un po ‘più piccolo.

È caratterizzato dal fatto che la maggior parte del suo corpo è ricoperta da piume nere. Tuttavia, nella zona della sua faccia e sotto il picco sembra di indossare una maschera bianca. Inoltre, nella zona della gola ha una zona pronunciata di bianco, e il petto ha una fila di macchie bianche che assomigliano a pulsanti. Quando raggiungi la base della coda, ha anche piume bianche e anche i bordi delle ali.

La ragione per la ricezione di questo nome in modo particolare, è perché nella zona posteriore ha alcune belle piume di viola metallico mescolato con giallo e un po ‘arancione, il che rende un uccello molto distinto e facile da riconoscere la view. I giovani sono sempre questi colorati sulla schiena quando si effettuano le prime piume mossa.

In pericolo di estinzione?

Attualmente è uno degli uccelli a rischio di estinzione. Nel 2004 era a rischio, ma nel 2008 è salito a? In pericolo? . La causa principale è la minaccia di abbattere gli alberi di ontano, piantare alberi di eucalipto, pascolare, seminare prodotti a base di pane? A causa di ciò, hanno perso gran parte della loro area alimentare, che ha ucciso gran parte della popolazione di questi esemplari di colibrì.

È un esemplare molto diffidente a cui non piace che nessuno si avvicini alla loro area di cibo. Se vedi un esemplare di un’altra specie di colibrì che può farti perdere l’area del cibo, lo attaccherai senza alcun dubbio per preservare il cibo che è così difficile da mantenere. A causa di ciò, molti colibrì perdono la vita durante questi scontri, specialmente esemplari giovani che non hanno molta esperienza.

Il suo cibo principale è il nettare, ma poiché è sempre più scarso, sono costretti a nutrirsi della loro seconda fonte di cibo: gli insetti. Tuttavia, i colibrì si nutrono di piccoli insetti, dai quali estraggono le proteine, ma non è una fonte di cibo sostenibile. Si stima che entro circa 20? 25 anni, a meno che la situazione della specie non sia migliorata, scomparirà dal Perù.