Skip to content
Uccelli Esotici

Porrón australiano

Andrai in tour in Australia per vedere la sua fauna? Dovresti provare a vedere la sterlina australiana! Non è la specie di uccello più conosciuta nel posto, ma è piuttosto bella per chi ama le anatre.

Il tuo altro nome è?

L’ aythya australis è anche conosciuta come l’anatra dagli occhi bianchi dell’Australia. Appartiene alla famiglia Anatidae ed è originaria dell’Australia e della Nuova Caledonia . È più comune nella parte sud-orientale dell’Australia, in particolare nella grotta di Murray-Darling, e nelle zone umide che si trovano vicino alle coste.

È generalmente una specie nomade, ma quando arriva la siccità si disperde ampiamente. Puoi trasferirti in Nuova Guinea, Nuova Zelanda e Isole del Pacifico , dove puoi rimanere una o due stagioni (anche allevare in quella zona).

Che aspetto ha?

Di taglia è una specie media, tra 46 e 49 cm , con un’apertura alare tra 65-70 cm e un peso di circa un chilo. Presenta un leggero dimorfismo sessuale che consente di differenziare il maschio dalla femmina.

Il maschio ha un tono bruno-rossastro nel piumaggio del suo corpo, e ha anche l’iride in bianco. La parte superiore della testa ha un tono più scuro rispetto al resto del corpo, mentre l’area della pancia è bianca . Queste stesse piume bianche sono anche sulle loro ali.

Le femmine, d’altra parte, il modello di colori è lo stesso, ma il tono marrone è noioso e i loro occhi sono marroni . Il picco di entrambi i sessi è nerastro, con una macchia bianca vicino alla punta (che è nera). Le femmine, di regola, hanno completamente bianco.

Sono state riconosciute due sottospecie:

  • Aythya australis extima: trovato solo in Nuova Caledonia.
  • Aythya australis australis: la specie nominale, che risiede in Australia.

Che stile di vita hai?

Come regola generale, questa specie si trova in una zona boschiva, vicino a grandi quantità di acqua. Può essere un’area più aperta, come un fiume. Non gli piace viaggiare, ma quando arriva la stagione secca viaggia per il continente , fino a quando non torna la stagione delle piogge.

È una specie che si nutre attraverso le immersioni, immergendosi completamente sott’acqua per circa un minuto. È un ottimo nuotatore e grazie alle sue gambe riesce a raggiungere la profondità dell’acqua senza problemi . Da lì ottiene la sua principale fonte di cibo: le piante acquatiche. Sebbene possa essere visto nelle aree costiere, preferisce le aree d’acqua dell’interno.

Quando arriva la stagione riproduttiva, la femmina si prende cura della costruzione del nido e dell’incubazione. Il maschio, dopo essersi accoppiato, si ritira con altri maschi in un luogo remoto per cambiare il piumaggio. Poiché la femmina è responsabile dell’incubazione, per 30 giorni, e della protezione del nido, il tasso di successo in incubazione è molto basso.

Quando i pulcini nascono, di nuovo la femmina sarà incaricata di prendersi cura di loro. Li nutrirà con una miscela di piante acquatiche, insetti e altri crostacei nella zona. Una settimana i piccoli stanno già imparando come procurarsi da mangiare e dopo due mesi lasciano il nido.