Skip to content
Uccelli Esotici

Pachón Duck

Pato pachón, non è lo stesso nome curioso? Non vuoi imparare qualcosa di più su questa specie? Lo adorerai! Non puoi averlo come animale domestico, ma è il più interessante!

Qual è il suo nome scientifico?

L’anatra del Pachón è conosciuta con il nome scientifico di malacorhynchus membranaceus , una specie di uccello anseriforme della famiglia Anatidae. Misura tra 38 e 40 cm ed è endemico nelle zone umide dell’Australia occidentale.

Vivono in aree di grande abbondanza di acqua, diffuse in tutta l’Australia. Generalmente, non migrano al di fuori della loro area di distribuzione, e in pochissime occasioni è stato possibile vedere un campione in Europa e in Asia.

Che aspetto ha?

È un uccello di taglia media, con una dimensione tra i 36 ei 45 cm . Il suo peso è in genere di circa 290-480 grammi nel caso del maschio, mentre la femmina pesa tra 272-423 grammi. L’ apertura alare è di circa 55-70 cm . Entrambi i sessi sono uguali.

La sua apparizione è piuttosto sorprendente. Il suo occhio è coperto da una lista nera, mentre l’area attorno al picco è bianca. Un elenco di colore marrone chiaro che si sposta verso la parte posteriore scende dalla sua base. Il suo collo è di un grigio chiaro . Il suo corpo interseca piume marroni e bianche sotto forma di liste, come se fosse la pelle di una zebra. Il conto è di un tono nero scuro, ma nella zona in cui si unisce alla testa ha due piccole macchie bianche.

Qualcosa in più da dire su questa specie?

Seguendo lo stesso comportamento del resto delle anatre, l’anatra è un uccello che si nutre principalmente di materia vegetale. Può essere ottenuto dal fondo dell’acqua o dalla superficie. Per ottenere il fondo si immerge parte del suo corpo e lo si estende con il becco. Per rendere la pianta più molle al suolo, muovi le sue gambe sopra di essa.

Il periodo di riproduzione è tra aprile e maggio. Le coppie non devono ripetersi ogni anno, ma ci sono stati alcuni casi di coppie monogame. Dopo aver fecondato la femmina, questo inizierà a costruire il nido, con una miscela di piante morte, giù e giù per il maschio. Sarà responsabile dell’incubazione dopo aver messo da 8 a 10 uova (a volte può raggiungere 12). Il maschio sarà il guardiano e avrà il compito di impedire ai predatori di attaccare il nido.

Dopo un mese, i pulcini nascono e iniziano a nuotare con i genitori fin dal primo giorno. Durante i primi tre / quattro giorni i genitori li nutriranno rigurgitando una miscela di insetti e piante acquatiche. Ma dopo quel tempo dovranno arrangiarsi con se stessi. Non lasceranno il nido fino a 40-45 giorni . Durante questa fase gli adulti non possono volare perché cambiano il loro piumaggio, un processo che dura quasi due mesi.