Skip to content
Uccelli Esotici

Agapornis Swindernianus

Cosa si sa di questo uccello?

Sebbene non sia noto in quale momento la specie sia sorta, sembra essere originaria delle foreste pluviali del Congo, nonostante il fatto che siano stati osservati pochissimi esemplari in natura. Potrebbe essere che sono un uccello che potrebbe essere considerato estinto.

Il motivo? In natura sono state osservate pochissime specie  e in cattività è molto difficile allevarli a causa della loro dieta , che si basa soprattutto sui fichi, che impedisce loro di riprodursi bene in una voliera o in un ambiente domestico, quindi nessun allevatore ha avuto successo

Come è questo uccello?

È un piccolo uccello che raggiunge fino a  13 centimetri  quando è adulto. Il colore di base di questo uccello è verde , ma  ha un colletto nero molto caratteristico  che è quello che gli dà il nome di swindermianus.

Le penne della coda hanno anche toni verdastri, ma  le piume laterali hanno una striscia rossa , mentre sulla coda la striscia è di un colore viola-bluastro. Il conto è grigio e piuttosto curvo, più del resto degli agapornis. Il suo iride di solito ha un tono giallo e le sue gambe, a differenza di quelle di altre specie, sono verdi.

Al contario con altre specie di piccioncini, è facile per distinguere il maschio dalla femmina, in questo caso  nessun dimorfismo sessuale , in modo da avere a guardare le ossa del bacino di sapere che cosa la femmina e maschio, che . Giovani, di entrambi i sessi sono molto simili maschi, con un tono più chiaro penna che diventa più scuro man mano che crescono.

Potresti avere questo uccello in cattività?

È vero che molti piccioncini sono tenuti in cattività senza problemi e possono avere una lunga vita. Ma, per la disgrazia degli amanti di questo uccello con l’agapornis swindemianus, è completamente impossibile.

Gli allevatori che l’hanno provato non sono mai riusciti a tenere vivo questo uccello in cattività per più di mezzo anno e senza segni di riproduzione. Inoltre,  non può essere esportato dall’Africa poiché la sua dieta si basa principalmente su fichi provenienti dall’Africa , che sono piuttosto costosi e molto difficili da trovare poiché si trovano a 30 metri sotto terra. Questo lo rende un uccello impossibile da avere in una gabbia.

Inoltre,  è un uccello che non si adatta bene alla vita in cattività , anche se si verifica quando sono giovani. A loro non piace essere rinchiusi e la natura speciale della loro dieta rende impossibile allevarli all’interno di una voliera. Questo li rende completamente impossibili e visto che ogni volta che vedono meno di questi uccelli in libertà ha iniziato a vietare la loro esportazione in alcuni paesi per paura che la razza possa scomparire.